Comune di Brescia tourism website: useful information about what to see and where to go.

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

GUIDA ESPRESSO: BRESCIA È AL TOP

Mi, 16/10/2019 - 12:27 -- Greta Chezzi
Brescia, Guida Ristoranti Espresso 2020

L’edizione 2020 della Guida ai Ristoranti e Vini d’Italia dell’Espresso premia la Lombardia per il maggior numero dei locali d’eccellenza. Anche Brescia riceve numerosi Cappelli, simbolo con cui la Guida misura la qualità.

A meritare il massimo punteggio dei Cinque Cappelli è nuovamente Lido 84 di Riccardo Camanini a Gardone Riviera, che ottiene anche il riconoscimento per il "pranzo dell’anno". All'Olimpo dei super ristoranti quest’anno si aggiunge Villa Feltrinelli a Gargnano, lo stupendo cinque stelle lusso con una terrazza sul Garda, che riceve inoltre il premio per la "performance dell’anno". La sponda bresciana del lago di Garda vanta ora ben due Cinque Cappelli su dieci in totale in Lombardia.

In città a Brescia, i locali che si aggiudicano uno spazio in questa guida sono Osteria della Zia Gabri, Castello Malvezzi, La Bottega di Vittorio e l'ultimo aperto Veleno, tutti con un Cappello.

Per quanto riguarda il territorio bresciano, è bene ricordare che il ristorante Miramonti l’Altro di Concesio, con chef Philippe Léveillé, è Cappello d’Oro dallo scorso anno, quindi fuori valutazione per i meriti acquisiti in passato.

La Guida dell'Espresso evidenzia come l’aumento dei ristoranti etnici di qualità e delle realtà virtuose di giovani promettenti impieghino le loro capacità rispettando comunque la tradizione e i valori significativi.

Per quanto riguarda i vini, gli spumanti della Lombardia dominano la classifica. A Brescia spiccano ben nove Franciacorta, mentre particolari riconoscimenti sono stati attribuiti al Benaco Bresciano di Cantrina e al Lugana Brolettino di Ca’ dei Frati.

In dettaglio, i riconoscimenti sono stati attribuiti come segue:

Cappello d'Oro:

  • Miramonti l'Altro (Concesio) 

Cinque Cappelli:

  • Lido 84 (Gardone Riviera);
  • Villa Feltrinelli (Gargnano)

Tre Cappelli:

  • Dina (Gussago);
  • Esplanade (Desenzano);
  • Gambero (Calvisano) 

Due Cappelli:

  • Casa Leali (Puegnago);
  • Nadia (Erbusco);
  • Il fagiano del Grand Hotel Fasano (Gardone Riviera);
  • Leon d'Oro (Pralboino) 

Un Cappello:

  • Al Malò (Rovato);
  • Acquariva (Padenghe); 
  • Carlo Magno (Collebeato);
  • Due Colombe (Cortefranca);
  • Cucina S. Francesco del Cappuccini Resort (Cologne);
  • Locanda del Benaco Rose (Salò);
  • Q.B. Punto Zero (Salò);
  • La Lepre (Desenzano); 
  • Leone Felice Vista Lago (Erbusco);
  • Saur (Orzinuovi);
  • Sedicesimo Secolo (Orzinuovi);
  • Natura (Adro);
  • Villa Giulia (Gargnano);
  • Tortuga (Gargnano);
  • Osteria della Villetta (Palazzolo);
  • Osteria H20 (Moniga);
  • Gaudio (Barbariga);
  • Osteria della Zia Gabri (Brescia),;
  • Castello Malvezzi (Brescia);
  • La Bottega di Vittorio (Brescia);
  • Veleno (Brescia).