Comune di Brescia tourism website: useful information about what to see and where to go.

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

Newsletter del 10 gennaio 2014

 

 La Newsletter di TurismoBrescia.it 

10 gennaio 2014

MUSICA, PER BEN COMINCIARE …

Platone diceva: “La musica è una legge morale, essa dà un'anima all'universo, le ali al pensiero, uno slancio all'immaginazione, un fascino alla tristezza, un impulso alla gaiezza e la vita a tutte le cose. Essa è l'essenza di tutte le cose, essa è l'essenza dell'ordine ed eleva ciò che è buono, di cui essa è la forma invisibile, ma tuttavia splendente, appassionata ed eterna”.
Quale modo migliore, allora, di iniziare il 2014 con le nuove proposte musicali che la nostra città ci offre in questo inizio anno: dal genere classico al jazz ("Musica classica a tempo di Jazz", "Domeniche in musica"), dalle corali ("Antiche risonanze in Santa Giulia") alle orchestre giovanili ("Le Quattro Stagioni della Musica"), un tripudio di note e armonie per tutti i gusti!
E perché non concederci qualche sana risata, con gli spettacoli teatrali della “Rassegna del Sorriso” o quelli dialettali di “Us da le As” con le loro divertenti situazioni paradossali?
Leggete di questi - e di molti altri appuntamenti da non perdere – come sempre nella sezione Notizie del nostro portale.
Buon 2014 a tutti!

SPETTACOLI

MARCO PAOLINI AL PALA BANCO DI BRESCIA

Venerdì 10 gennaio 2014 alle ore 21.00 Marco Paolini sarà al Pala Banco di Brescia, con il suo nuovo spettacolo Ballata di uomini e cani, dedicata a Jack London. Paolini racconta e in pochi istanti evoca il pack, le slitte, le baracche dei cercatori d´oro, il mitico fiume Yukon e il gelo artico, nel duro confronto quotidiano tra l´uomo e la natura, tra l´uomo e la bestia, tra l´uomo e la morte. Con questi tre racconti intrecciati, prima divertenti, poi feroci, violenti e brutali, lo scambio tra uomo e animale, nel grande circo che è la vita, è completo, quasi una fusione, un rimescolare le carte, nella giostra senza posa della vita e della morte.

Leggi tutto...

 

LA NUOVA STAGIONE DEL TEATRO GRANDE

La Fondazione del Teatro Grande di Brescia presenta la Stagione gennaio-giugno 2014. Il primo semestre della Stagione 2014 della Fondazione del Teatro Grande si articola su quattro linee
principali: le grandi ospitalità di livello mondiale (Filarmonica della Scala, Akram Khan, Svetlana Zakharova, Rufus, Anna Calvi), il progetto dedicato all’anniversario di Piazza Loggia (la commissione
dell’opera a Montalbetti, il lavoro di Virgilio Sieni), l’investimento produttivo sull’infanzia (l’opera per bambini di Jovanotti e De Franceschi e lo spettacolo di Silvia Costa) e la programmazione della Società
dei concerti del Teatro Grande (Sentieri selvaggi, Ensemble del Teatro Grande, I Concerti del Conservatorio).

Leggi tutto...

CULTURA

MUSICA E ...

L'Associazione Culturale Cieli Vibranti organizza un ciclo di incontri per approfondire il tema della musica con Andrea Faini, musicologo e critico musicale. Gli appuntamenti avranno luogo presso l'Associazione For-Art, via Casazza 34 a Brescia da lunedì 20 gennaio a  lunedì 28 aprile. Tre i percorsi proposti: "La Musica e i suoi strumenti", "La risata di Orfeo" e "Apoteosi e caduta del Romanticismo musicale. Tre ritratti d’autore".

Leggi tutto ...

 

GLI INCONTRI DEL FOYER 2014

Dal 7 gennaio tornano “GLI INCONTRI DEL FOYER”, a cura di Roberto Gazich, pomeriggi d’intrattenimento colto e informale al Teatro Sociale.
La formula sperimentata con successo nelle passate edizioni viene riproposta, con alcune novità, in un ciclo di sei incontri programmati il martedì pomeriggio nel foyer del Teatro Sociale (via Felice Cavallotti 20) dal 7 gennaio al 18 marzo con cadenza quindicinale.

Leggi tutto ...

 
BRESCIA IN PILLOLE

Piazza della Vittoria

La città ha da poco festeggiato la restituzione ai bresciani di una rinnovata piazza Vittoria, liberata, appunto, dai diversi cantieri che l’hanno occupata negli ultimi anni. Ma qual è la storia di questa piazza?
Da diversi anni ormai si ventilava il “risanamento” delle zone più fatiscenti della città quando finalmente, con l’insediamento del primo podestà cittadino, si bandisce il concorso per il nuovo piano regolatore che doveva rispondere a questa come ad altre esigenze di sviluppo cittadino. Alla fine del 1928 però il podestà decide di non assegnare l’incarico ai vincitori e rimanda i progetti all’ufficio Tecnico comunale sotto la guida dell’architetto Marcello Piacentini.
Inizia così lo sventramento dell’antico e pittoresco quartiere delle pescherie, i cui abitanti erano stati progressivamente trasferiti in nuovi insediamenti a nord della città. Si arriva così all’attuale assetto, con la costruzione di edifici monumentali quali il palazzo delle Poste, dalle rigide linee geometriche, il torrione dell’INA ad ovest, il palazzo della Banca Commerciale a sud e la Torre della Rivoluzione ad est. La piazza fu inaugurata da Benito Mussolini il 1° novembre 1932.