Comune di Brescia tourism website: useful information about what to see and where to go.

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

NEWSLETTER DEL 25 LUGLIO 2014

 

 La Newsletter di TurismoBrescia.it 

25 luglio 2014

I WINNILI ossia i Longobardi.

Un' occasione da non perdere per chi resta in città nel periodo estivo è la visita al complesso monastico di  San Salvatore – Santa Giulia, sito UNESCO e sede del Museo della Città, per conoscere più da vicino i Longobardi, anticamente chiamati Winnili. La terra di origine dei Winnili, antico nome dei Longobardi, viene collocata nella  Scania, l’attuale Scandinavia.  Ben presto però,  i Longobardi abbandonarono queste terre per spostarsi e scendere  in Germania settentrionale dove, fra I e III secolo d.C., sono annoverati tra le stirpi germaniche.  Nel IV secolo i Longobardi dalla Germania scesero in Boemia, si stanziarono in Ungheria, l’antica Pannonia; da lì, nel 568, guidati da re Alboino  invasero l’Italia. Nel corso di questo lungo viaggio il popolo longobardo si relazionò con altre popolazioni (Gepidi, Sarmati, Bulgari, Sàssoni, Turingi, Eruli) condividendone cultura, tradizioni e costumi. Al loro arrivo in Italia i Longobardi entrarono in contatto con la realtà culturale di un territorio divenuto crocevia strategico tra occidente e oriente, un tempo cuore dell'Impero romano e ora sede della cristianità. La stabilizzazione sul territorio italiano implicò il confronto con la popolazione locale,  determinando un lento processo di integrazione che diede vita a una cultura nuova, capace di coniugare la tradizione germanica con quella classica romano-cristiana. E' ai Longobardi infatti – ancor più che ai Bizantini - che oggi si attribuisce un ruolo determinante nel passaggio tra la Classicità e il Medioevo.  

CULTURA

030_2.0 ARTE DA BRESCIA IN CASTELLO

030_2.0 arte da Brescia è una mostra collettiva che presenta una ventina di artisti bresciani (operanti sul territorio o provenienti dalla città) distintisi a livello nazionale e internazionale e selezionati dalla divergente sensibilità di Fabio Paris, Co-fondatore del Link Art Art Center, e Dario Bonetta di A+B Contemporary Art, ambedue operanti sul territorio di Brescia.

Leggi tutto...

INVITO IN CASTELLO: TUTTI AL MUSEO!

Numerosi appuntamenti estivi consentono di trascorrere pomeriggi e serate  in modo piacevole e stimolante nei freschi ambienti dei Musei del Castello di Brescia. I percorsi tematici proposti si svolgono all'interno del Castello: al Museo del Risorgimento e al Museo delle Armi Luigi Marzoli. 

Leggi tutto...

 
SPETTACOLI

MUSICAL ZOO 2014 IN CASTELLO

Iniziato nei giorni scorsi, prosegue fino a Domenica 27 Luglio la sesta edizione di MusicalZOO, #MZOO14. Il festival abbina la magia della sua collocazione spettacolare (il Castello di Brescia) ad un programma artistico di interesse internazionale, decisamente innovativo. Anche quest'anno ci sono due palchi: livestage e clubarea, con una programmazione in contemporanea su entrambi gli stage: ospiti internazionali di altissimo livello...

Leggi tutto...

OMAGGIO A PIERRE DOUSSAINT IN SAN GIOVANNI

Sabato 26 Luglio 2014 il Centro Culturale Il Chiostro in contrada San Giovanni ricorderà, con una giornata fitta di appuntamenti, il danzatore e coreografo Pierre Doussaint, poliedrico artista che ha saputo coniugare, con uno stile unico e travolgente, discipline all'apparenza diversissime tra loro come flamenco, butoh, danza africana, aikido e danza contemporanea.

Leggi tutto...

 
MANIFESTAZIONI

ARENA SONICA CITY ROCK FESTIVAL

Organizzato anche per quest'anno grazie ad una partnership con la Latteria arigianale Molloy, il festival rock più longevo di Brescia e Provincia torna a scaldare i motori.
Anche per l'edizione 2014 di Arena Sonica la formula è quella consolidata: a partire da Giovedì 31 luglio e fino a domenica 3 Agosto, sul palco dell'Arena Parco Castelli si alterneranno importanti nomi della musica rock nazionale ed internazionale e realtà emergenti del panorama musicale bresciano e lombardo.

Leggi tutto...

 

BRESCIA IN PILLOLE

Sapori del territorio bresciano

La produzione di latte e formaggi è tipica nelle valli e nella pianura bresciana. Ogni valle ha un proprio formaggio tipico, così come nelle  campagne si producono eccellenti formaggi DOP.Il termine "formaggio" ha origini antiche: nell'antica Grecia, "formos" era il paniere di vimini dove si riponeva il latte per dargli forma. Successivamente il "formos" greco diventa la "forma" dei romani che si trasforma nell'italiano "formaggio". Una storia antica, nella quale trova posto la nostra produzione casearia.Non è un caso che proprio nella nostra Provincia, tra i maggiori produttori europei di latte e derivati, abbia sede il Consorzio per la Tutela del Grana Padano.La varietà del territorio bresciano incentiva il turismo gastronomico, un’esperienza di storia e cultura legata ai prodotti locali, di cui il Grana Padano rappresenta solo una parte. Dal 2010 è il Nostrano Valtrompia, protagonista il 9 e 10 agosto prossimi alla Sagra del Formaggio Nostrano di Pezzaze (www.acvbs.it), a potersi fregiare del marchio DOP. Un riconoscimento per il quale è in attesa il "cugino" Bagoss, pregiatissimo formaggio prodotto tra Bagolino e la Val di Caffaro. Alla ricerca di un posto tra le “celebrità” è il Silter della Val Camonica, un’area che punta sui prodotti caseari per dare nuovo lustro alla propria tradizione gastronomica. Da segnalare il Fatulì della Val Saviore ed il Casolèt di Esine, oltre alla Rosa Camuna. Notevole è la produzione in Pianura, dove Provolone Valpadana, Quartirolo, Salva e Taleggio, tutti a marchio DOP, rappresentano un’eccellenza che poche Province possono vantare.