Comune di Brescia tourism website: useful information about what to see and where to go.

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

NEWSLETTER DEL 30 OTTOBRE 2014

 La Newsletter di TurismoBrescia.it 

 30 ottobre 2014

VISITE GUIDATE ALLA CITTA' E AL MUSEO DI SANTA GIULIA

Da alcuni mesi, le associazioni guide turistiche bresciane garantiscono un servizio di visite guidate alla città di Brescia e al Museo di Santa Giulia (in italiano e in inglese),  senza obbligo di prenotazione per tutti coloro che si presentano all’Infopoint Brescia Centro (sito in Via Trieste 1 – angolo Piazza Paolo VI).  Il costo di ciascuna visita, della durata di circa 1.30 ore circa,  è stabilito in € 5,00 a persona, gratuito fino ai 14 anni.
Le visite si svolgono ogni sabato, durante tutto l’anno,  nei  seguenti orari:
- ore 10.30 visita a Santa Giulia,
- ore 15.00 visita alla città.

Il punto di incontro e partenza per le visite guidate è l’Infopoint Brescia Centro, nella centralissima via Trieste - angolo piazza Paolo VI. 

Per quanto riguarda l’ingresso al Museo di Santa Giulia, i partecipanti alla visita guidata hanno diritto (indipendentemente dal numero) al biglietto d’ingresso riservato ai gruppi corrispondente a € 7,50 a persona, oppure a quello ridotto di € 5,50 se over 65, under 18 o studenti universitari.

Durante tutta la settimana, dal lunedì alla domenica, l'Infopoint Brescia Centro è aperto dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30, per fornire informazioni su itinerari e monumenti bresciani, ma anche su manifestazioni ed eventi programmati in città.
 

CULTURA

OPERA DEL MESE DI NOVEMBRE: Il DITTICO DI BOEZIO

Domenica 9 novembre 2014, alle ore 15:30, presso la  White Room del Museo di Santa Giulia, Ennio Ferraglio, direttore delle Biblioteche del Comune di Brescia, introdurrà  “L’opera del mese” , presentando il Dittico di Boezio, uno straordinario dittico consolare del 487 d.C..

 

 

Leggi tutto...

 

BRESCIA NELLA CARTOGRAFIA

E' stata inaugurata al Museo Diocesano di Brescia la mostra "Brescia nella cartografia (XV-XIX secolo) Collezione Manera". La mostra raccoglie un nutrito gruppo di planimetrie e incisioni di vedute di Brescia dal XV al XX secolo. Il percorso espositivo, organizzato in ordine cronologico, guida il visitatore attraverso i secoli, mostrando l’evoluzione e l’espansione della città, delle mura e degli edifici con i mutamenti che sono intervenuti e che ne hanno determinato il riutilizzo o la distruzione. 

Leggi tutto...

 
MANIFESTAZIONI
 

QUASI SOLO: DANZA CONTEMPORANEA E TEATRO FISICO

Il festival autunnale dedicato alla danza contemporanea e al teatro fisico anche quest’anno si arricchisce di nuovi progetti e autori confermandosi punto di riferimento per artisti emergenti che, accanto a compagnie affermate, porteranno in scena la loro energia creativa. Tante le novità di questa nona edizione. Torna la serata eXpLò che ospiterà Francesco Marilungo e Irene Russolillo, due promettenti danz’autori presenti alla Vetrina Anticorpi XL di Ravenna.

 

 

Leggi tutto...

 

A SANTA GIULIA RIPARTE MUSEO IN FAMIGLIA!

Con l’autunno, riprendono da ottobre a giugno, le proposte per famiglie, in programma ogni quarto sabato del mese, con un calendario denso di proposte stimolanti, alla scoperta delle collezioni e delle mostre allestite nel museo. Ogni appuntamento si concentra sul linguaggio espressivo di artisti contemporanei messo in relazione con le opere conservate nel museo e si configura come pratica sperimentale che trova la propria conclusione in un percorso tra le sale, i chiostri e i giardini museali. Si vuole così favorire la creatività e sollecitare l’interesse verso il patrimonio culturale nei bambini dai 5 agli 11 anni, accompagnati dai propri famigliari e guidati dalla figura esperta dell’operatore didattico. .

Leggi tutto...

 

US DA LE AS RASSEGNA DI TEATRO DIALETTALE

Si riapre la stagione di Us da le as, la rassegna di teatro popolare in dialetto bresciano giunta quest'anno alla sua nona edizione. Il ricchissimo calendario vedrà salire sul palco ben 45 compagnie impegnate in 74 spettacoli da ottobre 2014 a maggio 2015. L'iniziativa, coordinata dall'Associazione Palcogiovani in collaborazione con il Comune di Brescia, gode del patrocinio della Regione Lombardia, Assessorato Culture, Identità e Autonomie, e del fondamentale contributo di Fondazione Asm. Oltre agli spettacoli il programma prevede anche due appuntamenti speciali. Sabato 13 dicembre il Teatro Arcobaleno di Fiumicello ospiterà il recital per la promozione del quattordicesimo volume dei Goi de contala ?..

Leggi tutto...

 
SPETTACOLI

JAZZ IN EDEN AI BLOCCHI DI PARTENZA!

Torna Jazz in Eden. Il primo concerto si è svolto il 21 ottobre 2014.  Nel mese di novembre, sono due gli appuntamenti da segnare in agenda: Il 13 un concerto d’eccezione, il cui protagonista assoluto sarà “il ragazzo della chitarra per tutti i tipi di avventurieri della musica”, performer capace di spaziare dal jazz al punk, dalla canzone alle composizioni di Scelsi, icona della musica d’avanguardia di oggi. Stiamo parlando di Marc Ribot, accompagnato in trio da Henry Grimes al basso acustico e al violino e a Chad Taylor, alla batteria.

Leggi tutto...

 
BRESCIA IN PILLOLE


Il Cimitero Vantiniano

Si avvicinano le festività dei primi di Novembre e torna in città lo storico mercato “dei morti”, lungo le mura settentrionali del Vantiniano, il cimitero monumentale di Brescia.
Il nome di questo luogo deriva naturalmente dal suo ideatore, l’ingegnere Rodolfo Vantini, che, nel gennaio del 1815, vide approvato il proprio progetto da una commissione di “persone dell’arte” nominata dall’Amministrazione cittadina. Il disegno iniziale di Vantini prevedeva la costruzione di un tempietto sul modello del Pantheon di Roma, con l’estensione sui due lati di un portico che, oltre a risultare decorativo, doveva ospitare le tombe di famiglia. La prima pietra del tempietto fu posata il 9 novembre 1815 dal vescovo Nava, mentre nel luglio del 1816 venne approvata anche la costruzione del portico. Molto particolare è la copertura del tempietto, in marmo di Botticino a forma di palma stilizzata, ispirata a costruzioni elleniche.
Rodolfo Vantini lavorò per il cimitero dal 1815 fino alla sua morte, avvenuta nel 1856, dedicandosi al cantiere con grande impegno e arricchendo questo luogo con diverse costruzioni monumentali.
In questi giorni dedicati alla commemorazione dei defunti, vi invitiamo a una visita speciale, alla scoperta dei più bei monumenti del nostro Vantiniano: vi riserverà molte interessanti sorprese!