Comune di Brescia tourism website: useful information about what to see and where to go.

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

DUE GIORNATE DI INCONTRI SUL PAESAGGIO ITALIANO AL SAN BARNABA

Fri, 12/01/2018 - 15:38 -- Armando
Brescia, due giornate di incontri sul paesaggio al San Barnaba

Venerdì 19 e sabato 20 gennaio si terranno due giornate dedicate a incontri con studiosi per approfondire il tema del paesaggio nella sua accezione più ampia e completa. La manifestazione dal titolo “I PAESAGGI. Salvaguardia e promozione di un patrimonio italiano”, promossa dall’Ateneo di Brescia unitamente alla Fondazione Asm e all’Università degli Studi di Brescia, si terrà nell’auditorium San Barnaba, di corso Magenta 44 a Brescia. 

Studiosi e operatori del settore svilupperanno il tema del paesaggio da diversi punti di vista, ma tutti mirati ad approfondire la sua conoscenza e a evidenziarne l’unicità. Gli incontri, a partecipazione gratuita, sono rivolti ad un pubblico sia specializzato che generico interessato ad ampliare il più possibile formazione, informazione, conoscenza e sensibilizzazione sull’argomento trattato (legislativo, storico, strutturale, gestionale e di valorizzazione turistica controllata e sostenibile).

Al paesaggio ultimamente sono stati dedicati numerosi interventi di vario tipo (articoli stampa, iniziative mirate a singoli aspetti, corsi e seminari universitari, giornata nazionale del paesaggio, ecc.), che tuttavia solo settorialmente hanno messo a fuoco l’importanza del paesaggio nella realtà italiana.

Nonostante esistano diversi punti di riferimento legislativo rivolti alla tutela e alla sua gestione (Costituzione della Repubblica, art.9; Convenzione europea del Paesaggio, Firenze 2002; Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, 2004; Osservatori del paesaggio, nazionali e regionali; riconoscimenti UNESCO), si ritiene che il rapporto con il paesaggio non sia ancora consapevolmente radicato nella coscienza più generale della popolazione. È necessario un approccio interdisciplinare che consenta di approfondire le diverse tematiche e renda accessibili, accettabili e comprensibili tutti i risvolti e le ricadute che il vivere e il fruire del paesaggio possono comportare.

Innanzitutto la tutela del paesaggio deve essere vissuta non come una costrizione ma come un approccio consapevole e rispettoso delle sue caratteristiche morfologiche che, se salvaguardate e valorizzate, possono creare sempre maggiore attrattiva.

Oltre alla sensibilizzazione sulla tutela del paesaggio come valore le due giornate di incontri intendono stimolare un diverso approccio turistico ed un nuovo modello di sviluppo basato sulla rivalutazione di un’economia che, nello specifico italiano, tragga beneficio dalle risorse naturali ed ambientali di un territorio straordinariamente ricco di storia, arte, cultura e biodiversità.

Salvaguardia del paesaggio non solo in quanto entità geo-morfologica quindi, ma anche come elemento propulsivo di sviluppo, poiché fonte delle più svariate ispirazioni intellettuali nonché di una straordinaria varietà di offerta di prodotti della terra e delle attività dell'uomo su di essa: dalla cucina all'artigianato, dall'arte alla cultura, dalla storia all'architettura.

Gli interventi in programma da parte di relatori con ampia esperienza nel campo, ma anche legati a diversi ambiti culturali, vogliono affrontare il tema da diverse prospettive di analisi, sviluppando approfondimenti, ma mantenendo come focus della trattazione il paesaggio nella sua accezione più ampia e completa, secondo i seguenti obiettivi qualitativi e quantitativi:

- Favorire un nuovo approccio culturale che sostenga lo sviluppo di una mentalità rivolta ai problemi ambientali e faccia sentire le persone partecipi e rispettose del paesaggio in cui viviamo. Questo grazie anche alla promozione di una didattica del paesaggio nelle scuole dell’obbligo, per la conoscenza dei tratti fondamentali geo-morfologici, floro-faunistici e storico-antropici del territorio di riferimento

- Uso consapevole del territorio grazie ad una manutenzione ambientale e a una riqualificazione edilizia e della viabilità, dei percorsi naturalistici e storico culturali, con il coinvolgimento di cittadini, istituzioni, imprese, associazioni, mondo scientifico, comunità locali, favorendo anche dal punto di vista legislativo e burocratico l’inserimento degli immigrati

- Incremento di un turismo consapevole e controllato anche attraverso iniziative bilaterali e di reciproco interesse, basate sul gemellaggio con regioni europee e con l’istituzione e promozione del “destination manager” per informare, accompagnare e consigliare profes- sionalmente i turisti in uno specifico territorio di competenza

- Sostegno e diffusione della conoscenza dei parchi e delle loro potenzialità

- Educazione ad una agricoltura di qualità per la promozione dei prodotti del territorio

INFO: www.ipaesaggi.com