Comune di Brescia tourism website: useful information about what to see and where to go.

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

UN VIAGGIO ALLA SCOPERTA DELLE MASCHERE TEATRALI CON IL FESTIVAL DI COMMEDIA DELL'ARTE

Fri, 05/10/2018 - 16:38 -- bloda
Brescia, Festival di Commedia dell'Arte XI edizione

L'undicesima edizione del Festival di Commedia dell’Arte si apre quest’anno con La maschera e il viaggio, un viaggio nel mondo della tragedia e della commedia attraverso lo strumento metaforico e potente della maschera. Dal 12 ottobre finomaggio si potrà partecipare e assistere a spettacoli e sul tema della maschera in più sedi, come il Teatro Sociale, il Teatro Santa Chiara - Mina Mezzadri, il Salone Vanvitelliano in Loggia e lo Spazio Teatro UCSC. La rassegna comprende inoltre una mostra tematica e tre Itinerari sull'arte del recitare, sul mimo e sulla Commedia dell'Arte, che condurranno a fine percorso a Primavera in Castello e dintorni.

La prima parte del festival avrà inizio il 12 ottobre alle ore 18.00 con l'inaugurazione della mostra SARTORI: IL VIAGGIO DELL’ERRANZA. L’installazione, creata da Paola Piizzi Sartori e Sarah Sartori, sviluppa un viaggio attraverso la maschera degli Zanni, le sculture di Donato Sartori e la poesia di Amleto Sartori, per approdare infine all’immagine dell’arte delle Sartori di oggi. La maschera ha origine nella Val Padana e il significato del suo nome deriva da Giovanni, che nel dialetto lombardo si dice "Gian" e in quelli veneti "Zuan" o "Zan". Era molto comune nella Venezia del Cinquecento usare l'appellativo "Zanni", per indicare facchini e servi; un secolo dopo la stessa denominazione venne attribuita alle maschere della commedia dell'arte che impersonavano un servo dalla doppia personalità, come nel caso del furbo Brighella e di Arlecchino, il servo delle burle. Sarà possibile visitare la mostra, a ingresso libero, nel Salone Vanvitelliano a Palazzo Loggia dal 12 ottobre al 17 ottobre (dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 19.30, sabato dalle 9.30 alle 12.30).

  • Venerdì 12 ottobre alle ore 19.00, nel Salone Vanvitelliano e a ingresso libero, si potrà assistere a IL NAUFRAGIO, il racconto di una maschera, tanto reale da sembrare fantastico, composto e narrato da Giorgio Bongiovanni con la collaborazioni delle maschere dei Sartori. 
  • Martedì 16 ottobre alle ore 17.30, sarà invece possibile assistere a una lezione spettacolo SULL'ORIGINE DELLO ZANNI, con la scrittrice Alessandra Mignatti e gli attori del Centro Universitario Teatrale "La Stanza". Questa lezione a ingresso libero si terrà nel Foyer del Teatro Sociale e permetterà di analizzare la figura dello Zanni.
  • Giovedì 18 ottobre alle ore 20.30, al Teatro S.Chiara-Mina Mezzadri, andrà in scena GLI ATRIDI, opera adattata e diretta da Carlo Boso, con gli allievi dell'Académie Internationale Des Arts du Spectacle de Versailles. Unica trilogia giunta sino a noi dall'antica Grecia, è riconosciuta come la prima grande saga della storia. L'ingresso, al costo di 3€, permetterà di assistere all'AGAMENNONE. L'opera tratta del ritorno vittorioso, nella città di Argo, del re di Micene Agamennone insieme alla schiava Cassandra, figlia del re di Troia Priamo. Agamennone, che per ottenere dagli dei il vento favorevole a far partire le flotte alla conquista di Troia aveva accettato di sacrificare sua figlia Ifigenia alla dea Artemide, giunge a casa dove ad aspettarlo a palazzo c'è Clitennestra, sua sposa, che, per rendere giustizia al sacrificio della figlia, sacrificherà a sua volta Agamennone e Cassandra con la complicità di Egisto, suo amante.
  • Venerdì 26 ottobre alle ore 20.30 al Teatro S.Chiara-Mina Mezzadri sarà la volta de I PASSI DEL SILENZIO, un work in progress a cura di Elena Serra. Un gruppo di personaggi di tutte le età e provenienza, una curiosa famiglia, dove i caratteri e le emozioni di ciascuno sono legate a un unico colore: il rosso.

La seconda parte di questo festival è caratterizzata da corsi di teatro dell'arte nello Spazio Teatro UCSC: il primo appuntamento si inaugurerà giovedì 25 ottobre, dove si terrà il Workshop di mimo, tenuto da Elena Serra. A seguire, da gennaio ad aprile 2019, sarà possibile partecipare all'Itinerario teatrale pluridisciplinare, con due diversi percorsi, uno base e uno avanzato; infine, tra aprile e maggio 2019 si potrà intraprendere un viaggio tra i protagonisti memorabili della Commedia: Pantalone, Balanzone, fattucchiere, ruffiane e cortigiane, dal titolo I VECCHI DA COMMEDIA condotto da Eleonora Fuser e Giorgio De Marchi.

La terza e ultima parte del festival, FESTIVAL DI COMMEDIA DELL’ARTE PRIMAVERA IN CASTELLO, avrà luogo da gennaio ad aprile 2019. Saranno organizzate due visite teatralizzate, nelle quali si potrà assistere agli esiti dei laboratori teatrali svoltisi in precedenza. Queste rappresentazioni, che rievocano teatralmente la storia del nostro Castello e della nostra città, prevedono un intervento finale di approfondimento da parte di guide specializzate. Oltre alle visite, si potrà assistere a tre diversi spettacoli: una rappresentazione di burattini, in un viaggio tra il fantastico ed il reale dai giorni nostri al ‘500 e ritorno (Piazza della Loggia com’era e com’è), che offrirà l’occasione di far ri-conoscere ai bresciani, sia le nostre maschere tradizionali, Cecchino e Canappio, sia uno spaccato di storia locale; Il curriculum di capitan Matamoros, che narra le avventure di un coraggioso soldato che si ritrova senza lavoro e soldi e cui compagno è un Arlecchino di "grande fame esperto e di nuove tecnologie”; infine Don(n)atura, che narra la storia del mondo dal big-bang all’Apocalisse in chiave tutta al femminile.

FESTIVAL COMMEDIA DELL'ARTE
Ottobre 2018 - maggio 2019

INFORMAZIONI
Servizio Formazione Permanente
Università Cattolica del Sacro Cuore, Contrada Santa Croce 17, Brescia
tel. 030.2406504 - form.permanente-bs@unicatt.it

CUT “La Stanza”
Università Cattolica del Sacro Cuore, Via Trieste 17, Brescia
tel. 3475568109 - cut.lastanza@unicatt.it

CTB Centro Teatrale Bresciano, Piazza della Loggia 6, Brescia
Tel. 030 2928617 - info@centroteatralebresciano.it