Comune di Brescia tourism website: useful information about what to see and where to go.

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

GIOVEDÌ 21 MAGGIO: A BRESCIA RIAPRONO I MUSEI IN FORMA NUOVA E SICURA

Mié, 20/05/2020 - 11:04 -- Bgabusi
Brescia, dal 21 maggio riaprono i musei

Fondazione Brescia Musei annuncia la riapertura del Museo di Santa Giulia e della Pinacoteca Tosio Martinengo giovedì 21 maggio, con una proposta diversa, ma non meno ricca di occasioni culturali.
Si riapre con la consapevolezza del valore della cultura e assicurando il rispetto totale delle norme di sicurezza durante le visite. Queste ultime, saranno completamente gratuite il 21 e il 22 maggio, su prenotazione per garantire ingressi controllati e con la distanza necessaria tra visitatori. 
Per l'inaugurazione è previsto un momento ufficiale con il concerto della Banda cittadina Isidoro Capitanio.

"Riapriamo le porte dei Musei, le riapriamo con la prudenza e le cautele necessarie, ma con la consapevolezza che anche la cultura, con il suo portato di valori universali e di bellezza imperitura, possa partecipare alla ricostruzione di un pensiero positivo e propositivo, che sostenga i nostri passi nel percorso della ripresa”, così ha osservato in conferenza stampa la Vicesindaco e Assessore alla Cultura di Brescia Laura Castelletti.

Il 21 maggio sarà una giornata particolare per il forte significato valoriale e simbolico che è chiamata a ricoprire, dal punto di vista culturale ma anche sociale. Per questo motivo Fondazione Brescia Musei ha voluto idealmente proseguire la staffetta voluta insieme alla Direzione Regionale Musei Lombardia per farsi portavoce dei sentimenti della comunità e offrire un omaggio in ricordo delle vittime dell’epidemia.
Dopo gli appuntamenti musicali tenutisi il 18 maggio, Giornata Internazionale dei Musei, nel Castello Scaligero di Sirmione e tra le incisioni rupestri di Capo di Ponte, giovedì 21 maggio alle 18 verrà proposto un concerto negli spazi del Museo di Santa Giulia, nell’arrangiamento originale di Sergio Negretti, seguita dall’esecuzione di Sarabande e Réjouissance, di G.F. Händel, nell’interpretazione del Quintetto di ottoni della Banda Cittadina Isidoro Capitanio. Sarà un momento emozionante, proposto a porte chiuse in ossequio alle misure sugli eventi pubblici, ma godibile on-line grazie al collegamento in diretta nella trasmissione Teletutto Racconta condotta da Andrea Lombardi e alla diretta social sui canali di Fondazione Brescia Musei e della Direzione Regionale Musei Lombardia.

Dopo l'esecuzione musicale, i visitatori potranno accedere gratuitamente esclusivamente su prenotazione a visite programmate del Museo Santa Giulia previste alle ore 18, 18.45, 19.30, 20.15. Saranno straordinariamente presenti anche i conservatori delle Collezioni e lo staff dei Servizi educativi a disposizione dei visitatori. Uguale possibilità negli stessi orari in Pinacoteca Tosio Martinengo.

Da sabato 23 maggio, invece, il Museo di Santa Giulia e la Pinacoteca Tosio Martinengo torneranno alla normale bigliettazione, con un ampliamento della fascia oraria per consentire anche ai lavoratori di partecipare. Gli orari previsti saranno: giovedì e venerdi dalle ore 18 alle 22 (partenza dell'ultima visita alle ore 20.15) e sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 21.30 (partenza ultima visita alle ore 19.45). 

Fondazione Brescia Musei ha però in serbo altre sorprese: per promuovere il "risveglio" del patrimonio artistico-culturale della città di Brescia, la Fondazione ha infatti promosso la realizzazione di un film intitolato: "L'Ora del risveglio". Il progetto, realizzato da Nicola Zambelli per SMK Factory, è composto da 5 filmati, presentati a cadenza quotidiana sui social della Fondazione Brescia Musei a partire da martedì 19 maggio alle ore 16

Inoltre è stato prorogato fino al 30 agosto IN-vece: l’experience-show dedicato a Raffaello e alle incisioni di opere raffaellesche delle Collezioni bresciane: l'installazione omaggia l'anniversario per il Cinquecentenario della morte di Raffaello, pittore rappresentato a Brescia da due capolavori giovanili, entrambi provenienti dalla collezione di Paolo Tosio: l’Angelo della Pala di San Nicola di Tolentino, già a Città di Castello, e il Redentore.

Sempre in Pinacoteca iniziano anche i lavori per il restauro della Pala di San Domenico del Romanino. Le importanti dimensioni della pala hanno imposto la realizzazione di un cantiere in situ, che si svolgerà nel salone di palazzo Martinengo da Barco, sotto gli occhi dei visitatori, che nei prossimi mesi potranno seguirne le diverse fasi e ammirarne i progressi. Davanti all’opera è stata allestita una piccola platea, dove i visitatori potranno sedersi e documentarsi sul lavoro in corso, grazie alla disponibilità delle restauratrici incaricate.

Considerate le difficoltà affrontate dalle famiglie con bambini nei mesi scorsi, Fondazione Brescia Musei, in sintonia con il Comune di Brescia, ha deciso di offrire un aiuto organizzando per l'estate 2020 un nuovo format intelligente di Summer Camp. Saranno previste attività ludico - didattiche per permettere ai bambini di dare sfogo alla creatività in tutta sicurezza. Oltre alla splendida cornice del Museo Santa Giulia, parte del camp verrà ambientata in Castello

Dopo lo stop imposto alla programmazione di eventi museali dalla pandemia, la Fondazione ha presentato il nuovo calendario degli appuntamenti, come segue:

  • Venerdi 18 settembre: inaugurazione della mostra omaggio all'architetto Juan Navarro Baldeweg
  • Venerdì 2 ottobre: inaugurazione della mostra Raffaello alle origini del mito
  • Novembre 2020: arrivo della Vittoria Alata, posizionamento nella cella orientale del Capitolium e mostra dedicata
  • Primavera 2021 (marzo): inaugurazione della mostra di Alfred Seiland, Imperivm Romanvm
  • Maggio 2021: quarta edizione del Brescia Photo Festival

Per la prenotazione degli ingressi museali sono a disposizione il CUP (martedì, mercoledì e giovedì dalle ore 10 alle ore 16, telefono 030 2977833/34, santagiulia@bresciamusei.com) e il sito della Fondazione www.bresciamusei.com, sul quale è stata creata un’interfaccia utente immediata che indica giorno per giorno con un semaforo e i colori rosso-verde-giallo le slot libere per gli ingressi nei nostri musei.

A tutela della sicurezza e del distanziamento l’accesso dei visitatori sarà programmato ed organizzato per un massimo di 15 persone a visita. 

Galleria: