Portale del turismo del Comune di Brescia: tutte le informazioni utili per la visita della città

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

GIOVANI VIAGGIATORI

Brescia, piazza Paolo VI

Brescia è la città ideale per un piacevole week-end, ma se vuoi assaporarne le vere caratteristiche, ricorda:

  • Gli italiani “del Nord” possono apparire freddi e austeri, ma da noi il saluto è accompagnato da ben tre baci sulle guance (partendo da sinistra, mi raccomando!); 
  • Dopo le 18, non importa quale sia stata la vostra giornata, a Brescia è tempo di aperitivo (“ape” per gli amici) : da noi è rigorosamente “il Pirlo”, con Campari o Aperol, a voi la scelta;
  • E’ vero, il dialetto bresciano è un po’ strano, ma almeno i vocaboli fondamentali sono da imparare: “fes” significa “molto”(cfr. Brescia mi piace fes) mentre  “in parte”, al contrario che nel resto della penisola, significa “accanto” (cfr. il Duomo Vecchio è in parte al Duomo Nuovo);
  • Il piatto tipico a Brescia è lo spiedo con polenta, i “casoncelli” - una pasta ripiena di forma triangolare, i “malfatti” di spinaci, pane e grana padano  o il “manzo all’olio”, un lento stufato accompagnato dall’immancabile polenta
  • Dove uscire la sera? Da sempre piazzale Arnaldo è il posto giusto per un aperitivo o una serata con gli amici, ma se volete vedere la nuova movida bresciana, provate a girare per il quartiere del Carmine, resterete stupiti dai mille locali e concept-store che aprono la sera!

Cosa vedere a Brescia? Noi raccomandiamo…

BRESCIA ROMANA: pensate che l’Arena di Verona sia il più importante sito archeologico romano dell’Italia del nord? Errore! Il più grande sito l’abbiamo noi, proprio nel centro di Brescia e dal 2011 è iscritto nel Patrimonio Mondiale UNESCO! Il Tempio Romano è dedicato all’imperatore Vespasiano e grazie al recente restauro è possibile ammirarne i bellissimi mosaici.

SANTA GIULIA: museo costruito sopra resti romani e longobardi, situato lungo il chilometro della bellezza, itinerario tra i luoghi più caratteristici di Brescia. Al suo interno c’è la statua della Vittoria Alata, simbolo della nostra città e il bellissimo monastero di San Salvatore, che insieme al teatro romano e al Tempio Capitolino è Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.

PIAZZA LOGGIA, la nostra piccola Venezia: ammirate lo stile architettonico del Palazzo Loggia e  avrete la sensazione di trovarvi a Venezia! Sul lato est potrete vedere due simpatici personaggi che con un martello battono le campane ogni ora, sono i “Matti delle ore”, in bresciano i “Macc de le ure”. Sempre sullo stesso lato della piazza c’è una targa commemorativa in ricordo della strage del 28 maggio 1974, in cui sono morte 8 persone. Piazza Loggia è uno dei posti migliori dove poter socializzare, d’estate ci sono molti concerti e durante tutto l’anno il sabato mattina si tiene il mercato cittadino. 

IL DUOMO VECCHIO (la chiesa con le rughe!): l’esterno costruito in pietra e la pianta circolare lo rendono uno dei posti più magici di Brescia. All’interno di questa antica chiesa, potete ammirare molti lavori del famoso pittore bresciano Moretto.

IL DUOMO NUOVO: accanto all’antico Duomo, si erge il Duomo Nuovo, più solenne, più alto e più maestoso del primo. La sua cupola, distrutta durante la seconda guerra mondiale, è la terza cupola più grande d’Italia. All’interno la statua di Paolo VI, il papa bresciano …habemus Papam!

BIBLIOTECA QUERINIANA : Il generoso Cardinale Angelo Maria Querini donò alla città questa meravigliosa biblioteca, che contiene più di 500 mila volumi. Alcune delle raccolte sono custodite nei depositi chiusi al pubblico, dove si trovano più di 10 km di scaffalature. 

IL CASTELLO : le mura del Castello sono ancora alte e poderose come nel XIV secolo. Ospita il museo delle Armi Antiche e il museo del Risorgimento. Luogo ideale per una romantica camminata nei caldi pomeriggi d’estate.

PIAZZA VITTORIA : costruita nell’era fascista, due sono gli edifici importanti, il Palazzo delle Poste e la Torre della Rivoluzione. Alla base della torre c’è un bassorilievo raffigurante scene memorabili della storia bresciana. Nota: per chi fosse interessato tutte le seconde domeniche del mese la Piazza ospita il mercato dell’antiquariato.

TEATRO GRANDE: un piccolo tesoro nascosto sotto i portici di Corso Zanardelli. In origine era detto “il Grande” per onorare Napoleone ma in seguito i bresciani gli tolsero la dedica dopo che sgarbatamente non si presentò all’inaugurazione. Un tempo punto d’incontro dei generali francesi per il gioco d’azzardo, è oggi palcoscenico di famose opere liriche e per noi bresciani grande motivo di vanto.

IL MUSEO MILLE  MIGLIA : Brescia è la città della Mille Miglia, corsa automobilistica d’epoca che si tiene ogni anno e vede come punto di partenza e di arrivo la nostra città. Nel museo sono esposte macchine da corsa vintage, caschi e tute dei piloti.

IL CARMINE:  vecchio quartiere popolare dove il divertimento è assicurato;  quasi ogni giorno musica e mostre d’arte  animano la zona. Lungo la strada potrete trovare un piccolo museo della fotografia, visitabile preferibilmente nel weekend. Curiosa la macchina fotografica che scatta più di 6000 foto al minuto! Verso la fine di questo quartiere, si scorge la Torre della Pallata alta 32 metri. In origine sede della cassa comunale, fu saccheggiata dai francesi durante il sacco di Brescia.

BRESCIA SOTTERRANEA : curiosi di vedere Brescia da un’altra prospettiva? L’associazione Brescia Underground vi condurrà alla scoperta di Brescia sotterranea tra antiche fondamenta e canali nascosti.

LA MADDALENA : se siete dei fanatici dello sport, il monte della Maddalena è ciò che fa per voi! D’estate è un luogo ideale per fare jogging, andare in bicicletta e rigenerarsi grazie alla sua fresca brezza.

GALLERIA MININI : dal 1973 è la più famosa galleria bresciana di arte contemporanea, grazie all’esposizione di lavori di arte povera, concettuale e minimale.