Portale del turismo del Comune di Brescia: tutte le informazioni utili per la visita della città

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

BRESCIA: UNA TAPPA ROMANTICA IN LOMBARDIA

Lun, 29/10/2018 - 17:17 -- Armando
Brescia, una tappa romantica negli itinerari lombardi

Si è inaugurata da pochi giorni a Milano ROMANTICISMOla prima mostra dedicata al movimento che ha cambiato radicalmente la sensibilità e l’immaginario del mondo occidentale durante la prima metà del XIX secolo.
L'esposizione, allestita in due sedi prestigiose come Gallerie d’Italia di piazza Scala e il Museo Poldi Pezzoli, sarà visitabile fino al 17 marzo 2019. 
Nonostante il focus della mostra sia dedicato ai luoghi e ai personaggi che resero Milano la capitale italiana del Romanticismo, Brescia è significativamente rappresentata grazie a una serie di opere provenienti da collezioni pubbliche e private, prestate appositamente per l'occasione.
Un percorso raffinato attraverso l'arte figurativa, la letteratura e la musica, con 200 opere di artisti italiani e stranieri, da Hayez a Corot, da Turner a Molteni, inserite nel confronto col vivace dibattito culturale svoltosi tra l’Inghilterra, la Francia e i paesi del Nord, soprattutto la Germania e l’Impero austriaco, negli anni che vanno dal Congresso di Vienna alle rivoluzioni che nel 1848 sconvolsero il vecchio continente.

La mostra è articolata in 21 sezioni – 16 alle Gallerie d’Italia e 5 al Museo Poldi Pezzoli – che ripercorrono i temi più significativi dell’arte romantica. Assistiamo alla rottura nella gerarchia dei generi per cui alcuni prima considerati “minori”, come il paesaggio, il ritratto, la rappresentazione della vita del popolo, assumono lo stesso interesse e importanza della pittura sacra e della pittura di storia, per tradizione collocate al primo posto e anch’esse completamente rinnovate dalla nuova sensibilità del Romanticismo.
Nuove attribuzioni, opere inedite e una impegnativa campagna di restauri che ha riguardato molte delle opere esposte amplificano il contributo scientifico apportato dalla mostra.

I temi rappresentati sono i seguenti: 

  • la natura
  • lo stupore della notte
  • le scene storiche
  • la veduta o meglio “pittura urbana”
  • l’acqua
  • il ritratto
  • il nudo
  • i popolari temi biblici
  • il riscatto dei miserabili
  • la grande pittura storica

Da Brescia sono ben nove le opere che sono state prestate all'esposizione, sia da collezioni private, come la Piero Catturich Ducco, sia dalle prestigiose collezioni pubbliche dei Musei Civici di Arte e Storia e dall'Ateneo di Scienze, Lettere e Arti; si parla quindi di autori come Giuseppe Canella, Giuseppe Bisi e Luigi Basiletti, che riescono a rendere l’atmosfera e la botanica dei paesaggi francesi e lombardi, in particolare di una terra prospera e felice quale la Franciacorta. Oppure di alcuni celebri ritratti storici, come quello dedicati al culto di Dante, la cui rivalutazione è avvenuta proprio nell’Ottocento e si è manifestata in tutta Europa, attraverso dipinti che ne hanno rappresentato sia le esemplari vicende biografiche, sia gli episodi e i personaggi più coinvolgenti della Divina Commedia: Brescia è rappresentata dalla delicata figura di "Pia dei Tolomei" di Eliseo Sala. O delle preziose miniature su avorio di Giovanni Battista Gigola, il quale, testimone delle stagioni rivoluzionaria e napoleonica, ha realizzato con uno stile personalissimo una serie di codici miniati in pergamena che ci trasportano in atmosfere sognanti, come nel Corsaro di Lord Byron, proveniente da Palazzo Tosio. Proprio Palazzo Tosio, splendido esempio di casa museo appena restituito ai visitatori, è stato inserito in un itinerario che riunisce i 25 luoghi in Lombardia che permettono di immergersi nello spirito dell’epoca. A questo scopo è stato realizzato un "taccuino romantico", che potrà essere personalizzato con pensieri ed emozioni che questi luoghi suggeriscono, un modo antico e allo stesso tempo rinnovato di concedersi un Grand Tour tra le dimore e i paesaggi lombardi del Romanticismo.

In dettaglio le opere bresciane in prestito sono:

LUIGI BASILETTI, Brescia 1780 - 1859
Veduta della Franciacorta dalla villa dei conti Ducco a Camignone, 1832-1833
olio su tela, 100 × 138 cm - Camignone (Passirano, Brescia), Collezione Piero Catturich Ducco

GIUSEPPE BISI, Genova 1787 - Milano 1859
Paesaggio romantico con bagnanti (Una nuotazione), 1839
olio su tela, 84,5 × 104 cm - Brescia, Musei Civici d’Arte e Storia

GIUSEPPE CANELLA, Verona 1788 - Firenze 1847
Veduta del Pont-Neuf a Parigi, 1830
tempera su carta, 330 × 570 mm
Brescia, Musei Civici d’Arte e Storia (in deposito presso Ateneo di Brescia, Accademia di Scienze Lettere ed Arti, Palazzo Tosio)

FRANCESCO COGHETTI, Bergamo 1801 - Roma 1875
Educazione della Vergine, 1859
olio su tela, 237 × 159 cm - Brescia, Musei Civici d’Arte e Storia

LORENZO BARTOLINI, Savignano di Prato 1777 - Firenze 1850
L’ammostatore, 1842-1844 (da un modello del 1816-1820)
marmo, 130 × 50 × 45 cm
Brescia, Musei Civici d’Arte e Storia (in deposito presso Ateneo di Brescia, Accademia di Scienze Lettere ed Arti, Palazzo Tosio)

ANGELO INGANNI
Ritratto della moglie Amanzia Guérillot nello studio, 1847-1848
olio su tela, 31 x 22 x 3 cm, Collezione privata, Brescia

ELISEO SALA
Pia dei Tolomei, 1846
olio su tela, 121 x 90 cm, Inv. DI 343, Musei Civici d’Arte e Storia, Brescia

GIOVANNI BATTISTA GIGOLA
Gentildonna con turbante, 1818
miniatura, acquarello e gouache su avorio, 202 x 151 mm, Inv. 231, Ateneo di Scienze Lettere ed Arti, Brescia

GIOVANNI BATTISTA GIGOLA
The Corsair of Lord Byron, 1826
Volume con miniature su pergamena, 140 x 86 mm, inv. 27, Ateneo di Scienze Lettere ed Arti, Brescia

 

ROMANTICISMO
26 ottobre 2018 - 17 marzo 2019
http://www.museopoldipezzoli.it/#!/it/visita/mostre-eventi/3201

Gallerie d’Italia
Piazza della Scala, 6
800 167619 | info@gallerieditalia.com
Orari: 9.30 – 19.30 (Giovedì chiusura alle ore 22.30) – Lunedì chiuso

Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni, 12
02 794889 – 02 796334 | info@museopoldipezzoli.org
Orari: 10.00 – 18.00 (Giovedì chiusura alle ore 22.30) – Martedì chiuso

 

Galleria: