Portale del turismo del Comune di Brescia: tutte le informazioni utili per la visita della città

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

CON "RESISTENZE TEATRALI" IL TEATRO BRESCIANO VIVE E NON SI ARRENDE

Lun, 16/11/2020 - 10:33 -- cbonera
Tags: 
Resistenze TEATRALI, la rassegna online del Centro Teatrale Bresciano

Inaugura oggi, 16 novembre, "Resistenze TEATRALI", la rassegna virtuale promossa dal Centro Teatrale Bresciano e articolata in cinque percorsi fruibili completamente online.
Ventisette appuntamenti nei quali i più grandi nomi della scena teatrale italiana saranno i protagonisti del teatro che non si arrende, disponibili fino al 30 dicembre 2020.

Una rassegna che permetterà agli spettatori di conoscere il mondo del teatro da punti di vista del tutto innovativi. Da un lato, il punto di vista “tecnico” degli operatori teatrali – scenografi, costumisti, compositori – che durante quest'anno non hanno mai smesso di comporre e raccontare storie; dall'altro, il punto di vista degli spettatori, che potranno esplorare nuovi progetti creati ad hoc per superare questi tempi.

La risposta individuata non è stata presentare online un prodotto finito, come uno spettacolo in streaming o di repertorio: espedienti che, per quanto tecnicamente riusciti, non sono mai in grado di ricreare l’irripetibile alchimia che si instaura tra palcoscenico e sala nella rappresentazione dal vivo. Resistenze TEATRALI nasce infatti come raccolta di contenuti originali, realizzati in corso d’opera in queste settimane dal Centro Teatrale Bresciano, parallelamente allo sviluppo dei progetti produttivi avviati, o dando vita a nuove progettualità ad hoc, senza attingere al materiale di repertorio.

I primi tre percorsi del progetto sono dedicati alla scoperta dei professionisti del teatro e delle loro attività quotidiane, oltre al ruolo culturale che hanno all'interno della società.
Si parte con "Diario di bordo dalle prove de Il delirio del particolare": sei brevi appuntamenti – cinque dedicati ai protagonisti dell’allestimento, dal regista agli attori, dallo scenografo al costumista, e una dedicata alla prova generale – per raccontare da vari punti di vista il testo di Vitaliano Trevisan e lo spettacolo Il delirio del particolare che sta prendendo vita sul palcoscenico del Teatro Sociale, ed entrare in contatto diretto con il lavoro che ciascuno sta realizzando per la produzione.
Lo spettacolo vede la regia di Giorgio Sangati e l’interpretazione di Maria Paiato, Carlo Valli e Alessandro Mor.

Segue "Diario di bordo dalle prove di Calma Musa Immortale", cinque brevi appuntamenti dedicati ai protagonisti dell’allestimento de Calma Musa Immortale, per raccontare da vari punti di vista il progetto di spettacolo ideato per rendere un originale omaggio al rientro a Brescia della Vittoria Alata, ed entrare in contatto diretto con il lavoro che ciascuno sta realizzando per la produzione, dalla realizzazione e montaggio delle scene alla composizione delle musiche, dalla recitazione alla danza, dalla scrittura drammaturgica alla regia. Tra gli intervistati anche Stefano Karadjov, direttore della Fondazione Brescia Musei, che è promotrice e partner del CTB per il progetto di spettacolo che sarà allestito negli spazi del complesso museale di Santa Giulia e del sito archeologico romano. Il progetto, scritto da Marco Archetti, vede la regia di Fausto Cabra e l’interpretazione di Anna Gualdo, Alberto Onofrietti, Alfonso De Vreese, Isacco Venturini e Filippo Porro.

L’ultimo percorso è affidato a "Teatro (Aperto)". La quarta edizione della fortunata Rassegna curata da Elisabetta Pozzi e dedicata alla nuova drammaturgia doveva prendere avvio al Teatro Sociale il 7 novembre scorso; non è stato possibile, ma il CTB non si è arreso. Tre dei cinque appuntamenti calendarizzati saranno proposti online, registrati dal Teatro Mina Mezzadri, ma in una formula speciale: non saranno le consuete letture cui il pubblico si è abituato e affezionato in questi anni, e che torneranno assolutamente dal vivo appena possibile, ma qualcosa di simile e differente al tempo stesso. Verrà infatti messo al centro il lavoro di lettura e approfondimento dei testi, come il pubblico fosse nel laboratorio dell’attore, nel momento delle prove. Saranno proposti i testi di due importanti autori contemporanei, l’italiano Vittorio Franceschi e il francese David Lescot, con la partecipazione, al fianco di Elisabetta Pozzi, di due straordinari attori come Graziano Piazza e Viola Graziosi. L’ultimo appuntamento sarà un dialogo, accompagnato da letture, tra Elisabetta Pozzi e uno dei più importanti traduttori e uomini di cultura italiani, Nicola Crocetti, intorno a un capolavoro ancora poco conosciuto del Novecento: l’Odissea di Nikos Kazantzakis. L’incontro è realizzato in collaborazione con Feltrinelli editore.

Cassandra, Medea e Lisistrata sono le tre grandi figure femminili della tragedia e della commedia greca, cui Elisabetta Pozzi, che darà corpo e voce in "Voci dal Mito", tre incontri per offrire spunti di riflessione su testi e personaggi immortali, sugli autori che li hanno letti e riletti nei secoli, e per riflettere insieme anche sul presente e sull’arte e il lavoro teatrale. Una delle più grandi attrici della scena italiana, a partire dalla vastissima e approfondita ricerca che ha condotto intorno a questi temi negli anni, offrirà spunti di riflessione su questi personaggi resi immortali dal teatro.

"10 poeti per resistere/10 attori che resistono" coinvolge infine dieci grandi protagonisti della scena italiana, legati da sodalizio artistico con il CTB, che, nella più totale libertà presenteranno un poeta e una sua poesia, introducendola, commentandola e leggendola agli spettatori, per emozionarsi e ragionare sulle parole dei grandi autori e sull'importanza del teatro nella società contemporanea.

Calendario:
• Mercoledì 18 novembre: Elsa Morante / Lella Costa
• Mercoledì 2 dicembre: Mariangela Gualtieri / Ludovica Modugno
• Venerdì 4 dicembre: Eschilo / Marco Sgrosso
• Mercoledì 9 dicembre: Bertolt Brecht / Elisabetta Pozzi
• Lunedì 14 dicembre: Emily Dickinson / Elena Bucci
• Venerdì 18 dicembre: Giuseppe Ungaretti / Vittorio Franceschi
• Martedì 22 dicembre: Aldo Nove / Federica Fracassi
• Mercoledì 23 dicembre: Wislawa Szymborska / Lucilla Giagnoni
• Martedì 29 dicembre: Pier Paolo Pasolini / Franca Penone
• Mercoledì 30 dicembre: Trilussa / Simone Cristicchi

Tutti i ventisette appuntamenti dei cinque percorsi saranno fruibili online in modo completamente gratuito dal sito web, dalla pagina Facebook e dal canale YouTube del Centro Teatrale Bresciano fino al 30 dicembre 2020.

Resistenze TEATRALI

16 novembre – 30 dicembre
On-line gratuitamente
Info: www.centroteatralebresciano.it