Portale del turismo del Comune di Brescia: tutte le informazioni utili per la visita della città

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

GIORNO DELLA MEMORIA 2019: UN FRONTE COMUNE PER NON DIMENTICARE

Mar, 22/01/2019 - 14:24 -- cbonardi
Brescia, Giorno della Memoria 2019

Il 27 gennaio si celebra il Giorno della Memoria istituito "in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti". In occasione dell'edizione 2019, Casa della memoria ha organizzato un fitto calendario di eventi volti alla commemorazione delle vittime della Shoah, che prevedono sia cerimonie ufficiali e religiose, sia rappresentazioni teatrali, danze popolari, mostre, percorsi guidati, presentazioni di libri, proiezioni di documentari e testimonianze di chi ha vissuto personalmente questa realtà. Le manifestazioni avranno luogo a partire dai giorni immmediatamente precedenti alla ricorrenza fino al 6 marzo 2019.

Le manifestazioni sono dedicate al ricordo di coloro che si sono opposti allo sterminio, ma soprattutto alla sensibilizazione della cittadinanza riguardo a queste esperienze, che hanno profondamente segnato la nostra storia. A questo scopo verranno utilizzati linguaggi e approcci diversi ad ampio coinvolgimento di pubblico, con particolare attenzione alle iniziative riservate alle scuole, per avvicinare i giovani a esperienze che non hanno vissuto e a un periodo che non hanno approfondito. 

Il 26 gennaio si apriranno le manifestazioni con la consegna delle medaglie d'onore, da parte del Prefetto di Brescia Annunziato Vardè ai deportati e agli internati nei lager nazisti. La cerimonia si terrà nell'auditorium San Barnaba alle ore 9.15, in presenza del sindaco Emilio Del Bono. A seguire, verrà presentata la performance "L'invenzione del nemico", a cura degli studenti della III H del Liceo "A. Calini". Alle 12 si terrà la commemorazione al monumento del deportato in Piazzale Cremona, alla presenza del Sindaco Emilio Del Bono e delle autorità cittadine.

Durante la giornata del 27 gennaio alle ore 14, l'artista tedesco Gunter Deming procederà con la posa delle pietre d'inciampo in ricordo di Gustavo Morelli, Oreste Ghidelli e Giulio Angeli, bresciani deportati e assassinati a Dachau e Flossenbürg, davanti a quella che fu la loro ultima casa.

"Inciampa, ricorda, balla" è un'iniziativa organizzata da Brescia Klezmer Orchestra, Il Furbo Galiletto e Casa della Memoria, che prevede un flash mob a tappe con musica e balli popolari klezmer, per coinvolgere tutti coloro che amano la danza e la musica tradizionale; il corteo partirà alle ore 15.30 dai giardinetti di via Odorici per arrivare alle pietre d'inciampo in Piazza Vittoria.

Le autorità e la cittadinanza sono inoltre invitate a partecipare alla fiaccolata commemorativa in partenza alle ore 17 da Borgo Trento fino al monumento degli ex internati in Piazza Militari Bresciani Caduti nei Lager, a cui sarà presente anche il sindaco Emilio del Bono.

"Seguendo le Impronte. Un percorso per ricordare" è una visita guidata, a cura della guida turistica di Oltre il Tondino, alla scoperta della storia della comunità ebraica sul nostro territorio dall'epoca dei romani fino al 1945. Sarà possibile parteciparvi anche domenica 20 gennaio e sabato 26 gennaio.

Il Centro Teatrale Bresciano propone per l'occasione la rappresentazione teatrale "La banalità del male", tratta dall'omonimo libro di Hannah Arendt. L'attice e regista Paola Bigatto ha curato la riduzione e l'adattamento del testo, per costruire uno spettacolo che sia un invito alla maturazione di un giudizio etico e alla resposabilità personale di ognuno. Lo spettacolo andrà in scena al Teatro Mina Mezzadri Santa Chiara di Brescia il 26 e il 27 gennaio.

La terza edizione di "Possibilità di mondi perduti", organizzata dall'Associazione Italia-Israele di Brescia in collaborazione con Fondazione Brescia Musei, Casa della Memoria ed il Comune di Brescia, prevede due incontri, il primo dei quali avrà luogo il 20 gennaio alle ore 17.30 presso l'Auditorium Santa Giulia e sarà tenuto da Ermanno Finzi sul tema "Le radici profonde dell'antisemitismo: spunti per la storia delle comunità ebraiche del territorio bresciano". A questo intervento seguirà la testimonianza di Lia Levi sulla sua infanzia caratterizzata da continue fughe dalle persecuzioni della Shoah. Il secondo incontro si terrà martedi 29 gennaio alle ore 18.00 presso l'Università Cattolica del Sacro cuore e avrà come oggetto la presentazione del libro "Auschwitz non vi avrà" di Guido Hassan e Giuseppe Altamore. Interverrà all'incontro anche il Vescovo di Brescia Pierantonio Tremolada.

INFO:
CASA DELLA MEMORIA 
Via Crispi, 2 - 25121 Brescia
Tel. 030.2978253 - Fax 030.8379440
FB: http://www.facebook.com/casamemoria.piazzaloggia/
casamemoria@libero.it 
www.sempreperlaverita.it