Portale del turismo del Comune di Brescia: tutte le informazioni utili per la visita della città

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

IL TEATRO GRANDE SVELA LA STAGIONE GENNAIO - GIUGNO 2018

Lun, 04/12/2017 - 15:17 -- dan
Tags: 
Brescia, Teatro Grande, Stagione Gennaio-Giugno 2018

La Fondazione del Teatro Grande di Brescia presenta la Stagione gennaio-giugno 2018.
La nuova stagione conferma la vocazione internazionale del Teatro Grande e la sua attenzione alle più interessanti, giovani e affermate, realtà del territorio. Gli artisti provengono da tredici Paesi: Albania, Cina, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Israele, Italia, Norvegia, Siria, Svizzera, Stati Uniti. Una diversità d’ispirazioni e visioni attraversano la programmazione e ne caratterizzano l’identità plurale e cosmopolita: il viaggio e il racconto, la reinvenzione dei classici, il repertorio contemporaneo, il rapporto con la storia, il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza. Un percorso, dunque, che continua a marciare tra ricerca e sperimentazione, attenzione alla tradizione e curiosità per la scoperta e la promiscuità dei linguaggi e dei generi.

L’inaugurazione 2018 si terrà venerdì 12 gennaio alle 20.30 con la Chamber Orchestra of Europe che aprirà la Stagione della Fondazione diretta dal Maestro concertatore Lorenza Borrani. Il concerto sarà come sempre uno dei momenti più attesi dell’anno anche perché in questa occasione si esibirà come solista Yuja Wang, pianista cinese di eccezionale talento che a soli 30 anni ha già incantato le platee di tutto il mondo.
Il 26 gennaio alle 20.30 salirà sul palco del Grande Stefano Bollani, musicista a tutto tondo, ma anche compositore, intrattenitore, divulgatore, scrittore.

La Stagione di Danza ospita, per la prima volta a Brescia, alcuni dei nomi più significativi della scena mondiale.

Il 7 febbraio alle 20.30 si apriranno gli appuntamenti con la grande danza che in questa prima occasione vedrà protagonista il Ballet Preljocaj nello spettacolo La Fresque.
Serata speciale con l’Ensemble del Teatro Grande il 14 febbraio alle 20.30. L’Ensemble si esibirà in Sala Grande a fianco del celebre Maestro Myung-Whun Chung con un programma interamente dedicato a Johannes-Brahms.
Per gli appassionati della danza, altro spettacolo da non perdere sarà quello del 28 febbraio alle 20.30 con la compagnia Emanuel Gat Dance che porterà in scena le coreografie Gold e Sacre. Emanuel Gat è oggi considerato uno dei maggiori coreografi sulla scena internazionale, regolarmente invitato a creare nuove coreografie per prestigiose compagnie. Gold è uno spettacolo costruito sulle Variazioni Goldberg di Bach interpretate al pianoforte da Glenn Gould. Sacre ha ricevuto un Bessie Award nel 2006 per la performance al Lincoln Center Festival di New York ed è un’interpretazione in chiave contemporanea del celebre lavoro di Stravinsky danzato su passi di salsa cubana da cinque straordinari danzatori.
Venerdì 23 marzo alle 20.30 SHECHTER II, la compagnia giovanile della Hofesh Shechter Company, sarà impegnata in una doppia coreografia affidata a 8 danzatori di età compresa tra i 18 e i 25 anni. La serata prevede Clowns e una nuova creazione appositamente ideata per questo gruppo di danzatori selezionati tra i più talentuosi in tutto il mondo. 
Ultimo appuntamento della Stagione in Sala Grande sarà quello che il 9 maggio alle 20.30 vedrà protagonista Ezio Mauro nello spettacolo Aldo Moro, cronache da un sequestro (titolo in via di definizione). Il giornalista, per venti anni storico direttore di Repubblica, propone un episodio di “cronaca a teatro” dedicato a uno degli avvenimenti cruciali della storia della Prima Repubblica: l’omicidio di Aldo Moro. 

Gli appuntamenti della Stagione gennaio-giugno 2018 si distribuiranno anche in Ridotto, nel Salone delle Scenografie e in Sala Palcoscenico Borsoni. Per la Stagione della Società dei concerti del Teatro Grande, si concluderà nel 2018 il progetto dedicato a Beethoven che avrà inizio nel mese di dicembre 2017. In tre appuntamenti – 14 dicembre 2017, 17 e 31 gennaio 2018 alle 20.30 – il violinista Fulvio Luciani e il pianista Massimiliano Motterle affronteranno l’integrale delle Sonate per violino e pianoforte di Ludwig van Beethoven. A questi concerti seguono le Conversazioni sulla Musica, che si svolgeranno alle ore 11.00 dei giorni successivi ai concerti (15 dicembre, 18 gennaio e 1 febbraio) e avranno come tema Beethoven.
Sempre nel Ridotto, il 27 gennaio alle 20.30, la voce del soprano Giulia Peri e il pianoforte di Gregorio Nardi saranno protagonisti di Voci di sommersi, un concerto di rare composizioni scritte nei campi di concentramento da Pavel Haas e James Simon.
Il foyer del Teatro ospiterà poi il 21 febbraio alle 20.30 il dèdalo ensemble diretto dal Maestro Vittorio Parisi. Da sempre impegnato nel repertorio contemporaneo e del Novecento, dèdalo ensemble presenterà un programma che avvicina due percorsi diversi in due Paesi confinanti – Austria e Italia – con brani di Berg, Schoenberg, Petrassi e Castiglioni.
Giovedì 1 marzo alle 20.30 Stanze/Miroirs sarà il progetto presentato dal pianista Andrea Rebaudengo, pianista affermato in ambito internazionale. Proporrà due composizioni, Stanze di Mauro Montalbetti e Miroir di Maurice Ravel in un affascinante connubio tra musica classica e contemporanea.

Il secondo appuntamento con la musica jazz sarà in Sala Palcoscenico Borsoni il 6 marzo alle 20.30. Il pianista bresciano Emanuele Maniscalco e il contrabbassista californiano Thomas Morgan, dopo anni di lontananza, tornano a esibirsi in duo in una prima assoluta italiana.
Domenica 18 marzo alle ore 11.00, nel Salone delle Scenografie del Teatro, si terrà il secondo appuntamento con l’Ensemble del Teatro Grande. Ospiti d’eccezione per questo concerto saranno il flautista Andrea Manco e l’arpista Anna Loro.

Le giornate del 4 e del 12 aprile saranno dedicate a giovani coreografi italiani con due doppie serate in Sala Palcoscenico Borson: il primo appuntamento vedrà impegnate Elisabetta Consonni nello spettacolo And the colored girls say: Do - Da Doo - Da Doo - Da Doo e Annamaria Ajmone e Alberto Ricca/Bienoise con la coreografia To be banned from Rome. Il lavoro di Elisabetta Consonni, presentato a Next 2018, debutterà proprio a Brescia il 4 aprile alle 20.30. Nella seconda parte della serata, alle 21.30, andrà in scena To be banned from Rome.
La relazione tra composizione musicale e creazione coreografica è al centro della serata del 12 aprile. Protagonisti saranno il coreografo Michele Rizzo con le musiche di Lorenzo Senni e la compagnia Dewey Dell con le musiche di Demetrio Castellucci. In Higher Michele Rizzo trasferisce la magia del club in teatro, celebrando la danza come pratica in cui diverse identità possono fondersi in un unico soggetto. À elle vide, su coreografia di Teodora Castellucci, è una performance che prende spunto da due figure animalesche, il gallo e lo scorpione, che danzano al ritmo incessante della musica elettronica. 

In data 11 aprile alle 20.30 il Ridotto del Teatro accoglierà il Trio Hegel, giovane gruppo cameristico che in breve tempo ha ottenuto importanti riconoscimenti in numerosi concorsi nazionali. Il programma del concerto prevede musiche di Eisler, Krenek, Mozart/Bach, Schnittke.
Martedì 17 aprile alle 20.30, in occasione del bicentenario della nascita del più grande compositore bresciano dell’800, la violinista Anca Vasile e il pianista Alessandro Trebeschi rendono omaggio ad Antonio Bazzini con il concerto Bazzini200 Opera Transcriptions

Nel cartellone 2018 ritroviamo i consueti tre appuntamenti del ciclo Aspettando la Stagione d’Opera. Il 24 marzo alle ore 11.00, il 21 aprile alle ore 11.00 e il 10 maggio alle ore 20.30 il Ridotto ospiterà i recital di canto che anticiperanno i temi della Stagione d’Opera 2018 con nuove voci e giovani talenti.

Nei mesi di maggio e giugno riprenderanno anche i concerti del Conservatorio con le esibizioni degli allievi più interessanti del Conservatorio Luca Marenzio di Brescia. I tre appuntamenti del ciclo si terranno nei giorni 22, 29 maggio e 5 giugno alle 18.00.

Per i progetti speciali, due sono le iniziative in cartellone in questa metà dell’anno: La Grande Notte del Jazz (sabato 7 aprile), che dal tardo pomeriggio fino a notte inoltrata invaderà tutti gli spazi del Teatro, e le Lezioni di Storia (13, 20, 27 gennaio3, 24 febbraio, 3 marzo alle ore 11:00), sei appuntamenti dedicati all'affascinante tema della Rivoluzione.

Infine, la Stagione si dedica come sempre anche ai più piccoli con alcuni interessanti appuntamenti da vivere con i compagni di classe, gli amici o con la propria famiglia.
Sabato 17 marzo torna il seguitissimo appuntamento Il Grande per i Piccoli, il progetto speciale dedicato ai bambini e alle loro famiglie che per un pomeriggio trasforma il Teatro Grande in uno spazio multidisciplinare con laboratori, iniziative e performance realizzate ad hoc per i giovanissimi.
Nei giorni 25, 26, 27 e 28 marzo si svolgeranno le 10 recite del progetto Operadomani, che quest’anno porterà in scena un adattamento dell’opera Carmen dal titolo Carmen. La stella del circo di Siviglia.
Infine, sabato 26 maggio alle ore 17.00 si concluderà l’importante progetto educativo Facciamo la Banda organizzato dalla Fondazione in collaborazione con UBI Banca e con la Banda Cittadina Isidoro Capitanio.

INFO E ABBONAMENTI:

Fondazione del Teatro Grande di Brescia
030 2979311
teatrogrande.it
info@teatrogrande.it
La vendita per tutti è aperta da sabato 9 dicembre 2017.
Orari di apertura della Biglietteria: dal martedì al venerdì dalle 13.30 alle 19.00 e il sabato dalle 15.30 alle 19.00

Galleria: