Portale del turismo del Comune di Brescia: tutte le informazioni utili per la visita della città

  • English
  • Français
  • Deutsch
  • Español
  • Italiano

Capitelli con guerriero, vittoria alata, figura femminile ed erote dal Teatro romano di Brescia

Ven, 11/01/2019 - 15:25 -- fuva
Tipologia: 
Brescia, capitello con erote dal Teatro romano

Addossato alle pendici del colle Cidneo, in posizione scenografica nel piano urbano della città, il teatro dell’antica Brixia romana rappresenta ancora oggi uno degli illustri sconosciuti del panorama storico-artistico cittadino. Una serie di scavi sistematici e demolizioni, alternati a lunghi periodi di abbandono, si sono susseguiti dal 1823 al 2000 permettendo di ricostruire le vicissitudini che hanno interessato il monumento probabilmente fin dall’epoca augustea. 

In particolare lo studio e l'accurata schedatura del materiale architettonico (architravi, cornici e capitelli di colonne e lesene), diviso in gruppi, e delle crustae marmoree ritrovate nell’area della cavea e della scenae frons (corpo scenico, comprensivo di pulpitum, il palcoscenico, e di parascenia o versurae, avancorpi laterali), opera della grande studiosa Giuliana Cavalieri Manasse, hanno permesso di ipotizzare l’esatta collocazione dei pezzi rinvenuti e risalire all’arco cronologico di riferimento.
Tra i capitelli figurati ve ne sono tre particolarmente interessanti: sul primo è visibile parte della figura di un guerriero (con corazza anatomica, elmo e balteo) e vittoria alata frammentaria, di cui restano solo le ali spiegate e il torso acefalo con il chitone; il secondo capitello presenta solo lo spigolo dell’abaco, con testa femminile che doveva costituirne la voluta; il terzo è un capitello di lesena frammentario con erote dai capelli lunghi e volto paffuto. Analisi stilistiche e la presenza, tra i marmi, del prezioso verde antico di Tessaglia hanno portato gli studiosi a riconoscere due fasi decorative che interessarono la scena del teatro: la prima di epoca flavia e la successiva di epoca severiana, tra la fine del II e l’inizio del III sec. d.C. Ipotizzando una columnatio su tre livelli, è stato possibile collocare con una certa precisione il capitello con guerriero e vittoria che doveva decorare il primo ordine della Valva Regia, per gli altri due si è ipotizzato solo che appartenessero alle Valvae Hospitales.

CAPITELLI CON GUERRIERO, VITTORIA ALATA, FIGURA FEMMINILE ED EROTE A BRESCIA
fine II – inizi III secolo d. C.

dal Teatro Romano
ora in Santa Giulia - Museo della città

Galleria: